Libri e Riviste

libropatologia Patologie e avversità dell’alveare – a cura di Emanuele Carpana e Marco Lodesani
Il manuale di patologia apistica, edito per i tipi della Springer  è una guida imprescindibile per conoscere e affrontare le patologie e le avversità ambientali che minacciano la salute delle api. Nel libro si trovano le più recenti acquisizioni della ricerca nonché le dirette esperienze degli autori che sono i maggiori esperti italiani del settore. Il libro affianca teoria a indicazioni operative per risolvere i problemi sul campo anche grazie a  anche grazie a un apparato iconografico particolarmente ricco. I numerosi aspetti della patologia delle api sono pensati quindi per raggiungere destinatari diversi: l’apicoltore, il tecnico addetto all’assistenza sanitaria, il veterinario, il naturalista, il ricercatore, lo studente. Springer, 2014, Ca. 450 pagg. 125 figg., 100 figg. a colori.
  bombi  I BOMBI – Guida al riconoscimento delle specie italiane
di F. Intoppa, M.G. Piazza, G. Bolchi Serini, M. CornalbaUn testo unico dedicato al riconoscimento delle specie italiane di bombi, insetti sociali straordinariamente evoluti. Il volume – corredato di CD ROM – è rivolto a chi vuole affrontare lo studio di queste specie animali. In esso vi sono elencate tutte le caratteristiche diagnostiche, le chiavi dicotomiche di riconoscimento e tutte le schede redatte per ogni singola specie. Una ricca bibliografia completa l’opera.174 pp, giugno 2009, Ed. CRA -API
 conoscereilmiele2  Conoscere il miele – GUIDA ALL’ANALISI SENSORIALE
Edizioni Avenue media – BolognaNuova edizione aggiornata di Conoscere il miele, il vademecum curato dal CRA-API, destinato a chiunque voglia approfondire la conoscenza del “nettare degli dei”. In questa nuova edizione, completamente rivista, si segnala l’aggiornamento sulla legislazione europea che rivede i canoni per l’analisi chimica e il sistema di etichettatura.344 pp, 2008
 Lodesani_Costa_biodiversita  La biodiversità in apicoltura: principi di genetica e conservazione – Guida teorica e pratica per un’apicoltura sostenibile
a cura di Cecilia Costa e Marco LodesaniLa ricchezza di caratteristiche biologiche ed etologiche riscontrabili nelle popolazioni di api è l’espressione tangibile della biodiversità. Il rispetto della varietà è un criterio contemporaneamente ecologico e zootecnico, essendo una possibile alternativa ai tradizionali criteri di miglioramento genetico che conducono ad una sorta di standardizzazione genetica delle popolazioni animali allevate. Il volume (collana APOidea) è la traduzione dell’esaurito Beekeeping and conserving biodiversity of honey bees e raccoglie gli interventi degli scienziati del progetto BABE.
196 pp, Ed. Avenue media.
 libroBABE  Beekeeping and conserving biodiversity of honey bees a cura di Cecilia Costa e Marco LodesaniAllevare le api con criteri di sostenibilità, per conservarne la naturale ricchezza. E’ il senso di questo libro in inglese (Apicoltura e conservazione della biodiversità delle api), una guida che aggiorna con le ultime attualità scientifiche uscite dal progetto BABE. Il volume è curato da Marco Lodesani e Cecilia Costa dell’Istituto nazionale di apicoltura, ed è stato scritto dai massimi esperti europei del settore della genetica di popolazione.180 pp, Northern Bee Books
 aperegina2  L’APE REGINA allevamento e selezione
a cura di MARCO LODESANILa sintesi più aggiornata per quanto riguarda la biologia della regina e il miglioramento genetico in apicoltura.L’ape regina, allevamento e selezione, il primo volume della collana Apo-idea, è un approfondimento necessario che deriva dall’impegno dell’INA (oggi CRA – API) per la tutela della ligustica, l’ape italiana. Il libro è la versione aggiornata dell’ormai esaurito Il miglioramento genetico dell’ape regina.452 pp, Edizioni Avenue Media.
Apicoltura mediterraneo Università di Catania – INA
Apicoltura nel mediterraneo: crocevia verso l’Europa
a cura di S. Longo, G. Mazzeo, A.G. Sabatini,
Bologna, marzo 2004.Semper optimum: così Plinio definiva il miele dei monti Iblei ed è toccato quindi alla Sicilia fare il punto sulla ricerca apicola in Italia e sulle esperienze di apicoltura in alcuni paesi che si affacciano sul Mediterraneo (Francia, Spagna, Grecia e Slovenia). In questo volume, che raccoglie gli interventi dell’omonimo convegno svoltosi a Catania, Ragusa e Modica dal 28 al 30 giugno 2001, si riepilogano i principali risultati del progetto AMA e si cercano di prefigurare strumenti e modalità di tipizzazione geografica del miele prodotto nel bacino del Mediterraneo: un luogo dove esistono 15 distinte razze (sottospecie) di api, ognuna con le sue caratteristiche e nei cui paesi europei lavorano e producono quasi la metà degli apicoltori della Ue. E dove l’apicoltura è stata inventata e praticata per la prima volta. Risale a circa 8mila anni fa, infatti, la prima testimonianza di attività apicola sul pianeta: la raffigurazione di un cercatore di miele sulle pareti della grotta di La Arana, nei pressi di Valencia (E). E i dipinti di una tomba di Luxor, in Egitto, documentano che 600 anni prima di Cristo le api erano allevate nel regno dei Faraoni.
17-50266.VISTO_SI_STAMPICopertina[1] 

I edizione, Gennaio 2017

A cura di

Bortolotti Laura

Marcazzan Gian Luigi

Materia

Allevamenti minori e zoocolture

Scienze e tecnologie agroalimen

ISBN 978-88-506-5513-7

Formato 17 x 24

Confezione brossura

Illustrazionisi

Pagine 208

Prezzo di copertina €18.00

I prodotti dell’alveare

L’interesse millenario dell’uomo nei confronti delle api, con la conseguente messa a punto di un’attività di allevamento delle stesse, nasce dai prodotti che questi insetti sono capaci di produrre all’interno dei loro nidi per il loro fabbisogno.

In questo volume vengono esaminati tutti i prodotti dell’attività apistica, dal miele al veleno d’api, trattandone le caratteristiche chimico-fisiche e la composizione, i metodi di raccolta, gli aspetti tecnologici e soprattutto gli utilizzi in ogni campo.

A seconda del prodotto, vengono enfatizzati anche i risvolti più squisitamente commerciali, come alcuni punti di interesse normativo e, data la gamma di applicazione della maggior parte di queste produzioni, gli usi in medicina, cosmetica e fitoterapia. Sono inoltre trattati i suggerimenti di raccolta e lavorazione.

Indice: Il miele – La gelatina reale – Il polline – La propoli – La cera – Il veleno.

Per acquistare:
https://shop.newbusinessmedia.it/collections/edagricole/products/i-prodotti-dellalveare

 

 

 

 

Forum Apicoltori

Facebook: Ass. All. Apis Mellifera Siciliana

CALENDARIO EVENTI

Newsletter

Iscrizione